Mission e attività

Introduzione

La Comunità Alloggio per anziani “Casa di Riposo Elena e Celestino De Marco” è localizzata all’interno del parco di proprietà del medesimo Ente situato nel centro abitato del Comune di Montella.

Il parco, suddiviso in diverse aree, comprende giardini, viali alberati, un campo polivalente in erba sintetica con annessi spogliatoi, un campo da bocce e un campo da minigolf, ospita inoltre, la villa patronale appartenuta a Celestino De Marco, spesso destinata a convegni, eventi culturali ed esposizioni artistiche.

La Comunità Alloggio effettua servizi di tipo residenziale a favore di anziani di ambo i sessi che abbiano compiuto i 65 anni di età, autosufficienti e che non necessitano di assistenza sanitaria continua.

La struttura residenziale è in grado di ospitare 16 persone, è distribuita su due piani, è dotata di camere singole e doppie con bagno, di locali destinati alle attività ricreative, culturali ed occupazionale degli ospiti.

Per l’ospitalità è dovuta una retta mensile, uguale per tutti gli ospiti, stabilita annualmente dal Consiglio di Amministrazione.

Missione – Scopi

L’obiettivo dell’ Azienda “Casa di Riposo Elena e Celestino De Marco” è quello di puntare al soddisfacimento delle esigenze di ogni ospite, favorendo il mantenimento dell’autosufficienza psico-fisica attraverso l’organizzazione e l’erogazione di servizi, anche di prevenzione e di sostegno, che puntano alla realizzazione del benessere quotidiano, nel quale ogni ospite ne sarà costantemente e direttamene coinvolto. Anche il coinvolgimento della comunità e la cura delle relazioni con i familiari degli ospiti sono obiettivi determinanti, in un’ottica di sempre maggiore integrazione tra la Comunità stessa, l’ambiente socio-cuturale e il contesto familiare degli ospiti.

L’Azienda potrà organizzare ed erogare i servizi e le attività previste dallo Statuto sia in forma diretta, a mezzo della propria struttura organizzativa, che indirettamente mediante forme di collaborazione con soggetti pubblici e provati, operanti con analoghe finalità. L’Azienda valorizzerà l’apporto del volontariato.

Valori

I valori ispiratori dell’organizzazione e del funzionamento dell’Azienda pubblica di servizi alla persona si identificano con quelli di uguaglianza, imparzialità, obiettività e reciproco rispetto tra gli ospiti e gli operatori che lavorano e si impegnano per essa, senza distinzioni di sesso, razza, religione, nazionalità e condizione sociale. Questi valori non si configurano con l’obiettivo di costruire una serie uniformata di percorsi e servizi uguali per tutti gli ospiti ma delle attività e dei servizi il più possibile personalizzati, considerando l’unicità e la centralità di ciascun ospite della Comunità che diventa protagonista, insieme agli altri, delle proprie attività e del proprio benessere quotidiano. Ad ognuno di loro si offriranno gli strumenti tecnico-professionali, relazionali e le competenze messe a disposizione dagli operatori e dal personale, al fine di favorire la partecipazione attiva alla vita della Comunità, proponendo costantemente uno stile partecipato e condiviso che contribuisce, altresì, anche alla “crescita” della stessa.

Politica della Qualità

La politica dell’ APSP è quella di considerare la Qualità un elemento cardine del proprio funzionamento, promossa costantemente e a tutti i livelli, sia nei servizi e nelle attività erogate agli ospiti, sia nei confronti del personale che vi lavora.

Gli obiettivi di qualità prioritari sono:

  • la soddisfazione degli ospiti,

  • la qualità dei servizi offerti e delle attività proposte agli ospiti,

  • il coinvolgimento degli ospiti e del personale,

  • il coinvolgimento della comunità e dei familiari degli ospiti,

  • lo sviluppo organizzativo e funzionale della Comunità Alloggio

che si concretizzano nel:

  • definire e aggiornare progetti di intervento personalizzati, individuali o di gruppo, anche attraverso l’ausilio di strumenti informatizzati che garantiscono il monitoraggio continuo dell’evoluzione socio-sanitario dell’ospite;

  • perseguire e mantenere livelli di salute ottimali dell’ospite, conservando, ripristinando o sviluppando le capacità funzionali dello stesso;

  • collaborare per una maggiore apertura alla comunità, al territorio e alle famiglie, promuovendo incontri per individuare obiettivi comuni e realizzare progetti;

  • sostenere la motivazione, attraverso la formazione continua degli operatori, con l’obiettivo di rivalutare ed implementare le competenze professionali degli stessi.

Tutti gli obiettivi e le relative attività legate alla politica della qualità vengono periodicamente riesaminate e, se necessario, revisionate al fine di mantenere, nel tempo, adeguati livelli di efficacia ed efficienza dell’organizzazione.

IDONEITA’ ED AMMISSIONE DEGLI OSPITI

La richiesta di ammissione alla Comunità va presentata personalmente o attraverso un componente della propria famiglia o delle rete di aiuto formale o informale all’ufficio di segreteria dell’APSP in carta semplice indirizzata al Presidente della APSP.

Alla richiesta di ammissione sarà necessario allegare:

  • certificato di nascita;

  • certificato medico che attesti le condizioni di autonomia psico-fisica, dello stato generale di salute e di eventuali trattamenti sanitari seguiti.

Sulla base della suddetta documentazione, e in base agli esiti della valutazione della propria equipe professionale, il Consiglio di Amministrazione, nel rispetto del Regolamento di Gestione vigente, delibererà in merito all’ammissione dell’aspirante ospite.

Successivamente alla eventuale ammissione, l’equipe multidisciplinare della Comunità, valutata la certificazione medica dell’ospite, il suo grado di autonomia e i suoi bisogni, provvederà alla progettazione e alla realizzazione di un piano di assistenza individuale.

EQUIPE MULTI-DISCIPLINARE

La gestione della Comunità Alloggio si ispira ad un approccio multidisciplinare. Pertanto, l’equipe, composta dallo Psicologo, dall’Infermiere e dal Coordinatore degli OSA, ha il compito di identificare i bisogni personali di ogni ospite: la sua storia, le sue abitudini, le sue attitudini, i suoi interressi, le sue capacità, allo scopo di poter progettare e realizzare programmi, percorsi e servizi aderenti alle esigenze di ognuno di loro.

Il piano di assistenza individuale, realizzato dal Coordinatore, avrà l’obiettivo di personalizzare, sin dall’ammissione, qualsiasi servizio o percorso necessario al recupero/mantenimento delle attitudini dell’ospite.

ATTIVITA’ E SERVIZI

Le attività e i servizi offerti nell’arco della giornata sono:

  • alloggio in camera doppia o singola, a seconda della disponibilità;

  • servizi alberghieri inclusivi della somministrazione dei pasti;

  • servizio di guardaroba e lavanderia, completo di rammendo e stireria;

  • attività di aiuto e di supporto alla persona nell’espletamento delle funzioni e delle attività quotidiane, sia diurne che notturne;

  • attività di sostegno dell’autonomia individuale e sociale tese a raggiungere il miglio livello possibile di qualità della vita e del benessere dell’ospite attraverso la valorizzazione delle proprie capacità;

  • attività di laboratorio abilitativo, ricreativo ed espressivo;

  • eventuali prestazioni sanitarie anche di tipo infermieristico in funzione delle esigenze degli ospiti di cui al D.M. n. 308/2001, allegato A, sezione: Strutture residenziali a prevalente accoglienza alberghiera”.

Attività strutturate

  • laboratori di attività espressive;

  • musica e canto;

  • gruppi di lettura e commento dei giornali;

  • gruppi di dialogo;

  • laboratori sulle storie di vita;

  • giochi di società;

  • scambi intergenerazionali;

  • conferenze, film, diapositive;

  • attività floro-vivaistiche.

Attività di animazione

La Comunità si avvale della presenza di operatori che garantiscono lo svolgersi di attività di animazione e di terapie occupazionali al fine di contribuire al benessere psico-fisico dell’ospite.

Servizio mensa

Il servizio mensa si compone della prima colazione , pranzo e cena.

I pasti sono preparati con cibi freschi e nel più assoluto rispetto delle norme igienico-sanitarie.

Il menù e predisposto da un dietologo e il trattamento dietetico previsto risponde per quantità e qualità alle esigenze personali degli ospiti.

Servizi vari

La Comunità alloggio mette a disposizione degli ospiti il servizio di guardaroba e lavanderia, completo di rammendo e stireria che cura i cambi della biancheria personale, da bagno e da letto.

PRIVACY

Le informazioni personali degli ospiti, con le loro cartelle, saranno conservate in un apposito contenitore porta cartelle chiuso a chiave in infermeria.

DIMISSIONI E RIAMMISSIONE DEGLI OSPITI

Le dimissioni dell’ospite possono essere:

  1. volontarie, su richiesta dell’ospite;

  2. disposte dal Consiglio di Amministrazione qualora:

  • l’ospite tenga un comportamento ritenuto particolarmente grave o non conforme al Regolamento, pregiudizievole per la Comunità o di grave disturbo per gli altri ospiti o il personale;

  • l’ospite non rientri, dopo il periodo di assenza, entro i termini prefissati o senza preavviso;

  • siano mutate in modo permanente le condizioni psico-fisiche di autosufficienza, che hanno determinato l’idoneità e l’ammissione dell’ospite, tali da diventare incompatibili con le regole proprie della Comunità Alloggio;

  • l’ospite abbia morosità pendenti.

L’ospite che si sia dimesso volontariamente, o che sia stato dimesso per ricovero ospedaliero, qualora si trovi in condizioni di autosufficienza pisco-fisica, può essere riammesso.

La riammissione è subordinata :

  • alla esibizione di nuovo certificato medico;

  • al parere favorevole dell’equipe professionale della Comunità alloggio;

  • alla disponibilità di posti.

RECLAMI

Eventuali reclami relativi alla qualità del servizio o a comportamenti non conformi da parte di altri ospiti o del personale della Comunità vanno presentati, verbalmente o per iscritto, all’Amministrazione o al Coordinatore della Struttura che valuteranno, se necessario anche col Consiglio di Amministrazione, le eventuali azioni da intraprendere.

FORMAZIONE DEL PERSONALE

Tutto il personale che lavora nella struttura dovrà essere in possesso del titolo di studio e delle competenze richieste dal profilo professionale lavorativo.

Nella struttura saranno organizzati periodicamente corsi di formazione e momenti di confronto “con” e “tra” il personale con l’obiettivo di migliorare costantemente la qualità dei servizi e delle attività offerte.

L’Azienda, per il conseguimento delle finalità di utilità sociale stabilite dallo Statuto ed in considerazione dell’assenza di scopo di lucro propria della natura giuridica, si può avvalere della collaborazione di personale volontario.

Il Presidente

Annamaria Mele